#Racconti

#Racconti

Anni ’80 – Al mare a Margherita di Savoia

Anni ’80 – La domenica a Margherita di Savoia Oggi vai al mare con i bimbi e ti preoccupi di prendere l’ ombrellone in prima fila, oppure vicino ai giochini, o al max vicino alla passerella… Ma per noi cresciuti negli Anni ’80 a Margherita di Savoia. Per noi figli del Lido Ponte invece non […]

#Racconti

Tra i rami di un ulivo

Non ci siamo mai conosciuti. Di te ho solo qualche foto. In una sei nell’orto, con la zappa sulla spalla e un secchio d’acqua appena tirato fuori dal pozzo. Sorridi, e penso a quanto ti somiglia tuo figlio, mio padre, che quasi ogni giorno sembra mettere in scena quella foto ripetendo i tuoi gesti, cocciuto […]

#Racconti

20 minuti

“Sei vicino, al massimo 20 minuti”C’è un luogo dove tutto è “a 20 minuti”. Una cena in masseria, un concerto, il mare, un borgo antico. In fondo che sono 20 minuti? Il tempo di attraversare tre province, quella barese, altezzosa; quella tarantina, signorile, e quella brindisina, più combattiva, ruspante, normanna. E tu giri e scali […]

#Racconti

La notte in cuccetta

LA NOTTE IN CUCCETTA.   La notte in cuccetta fu lunga e tormentata. L’odore stantio, la parete dello scompartimento ribaltata e trasformata in letto sopra di me, le stampe finto antico delle città italiane a mo’ di soffitto. I cuscini quadrati, le federe ruvide, la pelle marrone del giaciglio, il suo rovente tessuto a scacchetti […]

#Racconti

Il Sud è un Ape car

Il sud è un Ape car. Un trerrote. Avanza, sballonzola, sbuffa. Fa pena, fa simpatia, fa ridere. Meticcio e inadeguato: manubrio e meccanica da motorino; telaio obeso, sgraziato, eccessivo. Grosso ma incompiuto, incongruo, asimmetrico. Tre ruote: troppo o troppo poco, vorrei ma non posso, potrei ma non oso.   Eppure cammina. Coi suoi tempi, per […]

#Favole

Biancaneve e i 7 nani

Quell’anno in Puglia fece più di un metro di neve. Così una signora che era appena uscita incinta ebbe la penzata: “Mo che nasce mia figlia la devo chiamare #BiancaNeve”. — “… Il tempo passava veloce. E sarà per il Sole, sarà per il Mare o per le Rape Nfucate di cui era cannaruta. La […]

#Favole

Cappuccetto rosso

“La nonna di Cappuccetto Rosso era caduta malata. Teneva la febbre. Gliela aveva immischiata sua sorella quando era andata da lei per fare i panzerotti. Allora, la figlia della nonna (cioè la mamma di Cappuccetto Rosso) gli aveva cucinato giusto qualche cosa per appuntare lo stomaco…” “… Cappuccetto mi raccomando abbottonati la gola che nel […]

#Favole

Cime di Raperonzolo

Prologo: Quando la moglie del contadino Saverio uscì incinta fu grande festa. Finalmente avevano “comprato” pure loro. Il priscio era assai. … Qualche mese dopo… Carmela (la moglie di Saverio) andava prena e aveva sempre le voglie, che andavano soddisfatte ancora al bambino succedeva qualche cosa. In particolare la voglia più ricorrente era quella di […]

#Favole

Cenerentola (all’uso nostro)

Dopo il secondo matrimonio di suo padre che era un poveroalui, #Cenerentola si era ritrovata con una matrigna inzovosa e due sorellastre brutte come il debito che la trattavano come una pezza di a terra. Gli unici amici che #Cenerentola aveva erano dei “topini”, ragazzi che la sera svaligiavano gli appartamenti … —– #Cenerentola e suo […]

#Racconti

Accettare Vasate

Un Racconto di Graziano Gala Chi, mettendosi su uno di questi treni alimentati a bestemmie e speranze, vi dicesse che è felice e che le cose vanno bene non dovrebbe mai, e ripeto mai, essere un vostro amico. Tremano le pareti, non siamo neanche a Foggia ed è già entrato un freddo, ma un freddo, […]

#Racconti

Taranto vecchia

>> Dal Libro Inchiostro di PugliaTaranto Vecchia – di Maurizio Cotrona (…) Giovanni alza la testa e getta uno sguardo lontano, verso l’orlo del mare ritagliato da palazzi a quattro piani verniciati con un marrone che nessuno sceglierebbe per la propria casa e le tapparelle verdi abbassate, palazzi dai cui tetti spuntano tubi a sonagli, lunghi […]

#Racconti

Ammazziamo il vitello grasso

Un racconto di Francesco Muzzopappa – tratto dal libro “Inchiostro Di Puglia” (…) Mi sveglio tardi, rincoglionito dal viaggio.Son già tutti pronti. Il pranzo ci aspetta. Nemmeno il tempo di fare gli auguri a mio padre che si parte subito per una masseria poco dopo il Girifalco, a metà strada tra Ginosa e Ginosa Marina. Passiamo a […]

#Racconti

Lontano nel tempo

A chi si ama, nonostante tutto…Un racconto di Osvaldo Piliego. Da qui non si vede il mare.Neanche il cielo che ricordo. Le strade amiche fatte di saluti e i posti della memoria.Qui niente mi somiglia, in questa parte di mondo che chiamo casa ho solo muri e vecchie foto.Ho trovato il silenzio. Lo desideravo da bambina. […]

#Racconti

Speziale – Chicago, solo andata

Un racconto di Cristiano Carriero. Ero arrivato in anticipo, di almeno un’ora. Aveva smesso di piovere ma dal colore del cielo si intuiva che era solo una tregua. Ho guidato tenendo al minimo i giri, come si fa quando non si ha troppa voglia di arrivare. Io l’ho fatto per entrare nel mio passato in […]

#Racconti

Canale d’Otranto

Un racconto di Simona Toma – tratto dal libro “Inchiostro Di Puglia” (…) Ecco perché ora sono qui, davanti al mio Canale d’Otranto che, da bambina, portava via mio nonno, verso l’Albania, a pescare i polpi, e io lo guardavo sparire nella sua barchetta di legno, da quella parte dove il sole non tramonta mai, con il […]