1.379 Letture

Maria Ruggi – La Maestra Mary


Continuiamo a raccontarvi storie che partono dalla Puglia …


Maria (la Maestra Mary) è una maestra di scuola primaria della provincia di Taranto.


Secondo IlSole24Ore è una delle top influencer per il mondo della scuola. I suoi canali social contano centinaia di migliaia di follower e il suo blog raggiunge oltre due milioni di visualizzazioni ogni mese.


Scrive per Mondadori, collabora con diversi brand che si occupano del mondo dell’educazione e le sue “schede” vengono usate in tantissime scuole in tutta Italia.


Le abbiamo chiesto di raccontarci com’è successo il fatto 

😊


Caro Inchiostro di Puglia,
Eccomi qui a raccontarti una storia: la mia.


Mi chiamo Maria Ruggi e sono nata a Castellaneta in provincia di Taranto. Fin da quando ero bambina ho sempre amato leggere, anche se a casa di libri ce n’erano davvero pochi e così me li facevo prestare dalle mie amiche che ne avevano tanti “a raccogliere polvere” nelle loro librerie.


Dopo averli letti almeno due volte (così duravano di più) li restituivo e spesso mi dicevano che potevo tenerli. Per me era un regalone!


Sognavo di diventare una scrittrice e passavo parte delle mie giornate sui libri a studiare con tutta “la iosa” a casa. Così mentre gli altri si divertivano al mare, io “mi sciupavo sui libri”.


Visto che giocavo a fare la maestra con le amichette nei portoni per strada, decisi di diventare una vera insegnante con buona pace di tutti. Ma la passione per le Lettere, Dante e la bella lingua mi spinsero verso le braccia dell’Università.


Superato il concorso mi trasformai in una giovane maestra piena di passione e di entusiasmo. Indimenticabile l’emozione del primo giorno di scuola. Anche se ti dirò che negli anni l’emozione è sempre la stessa. Me ne vado a scuola tutte le mattine “allegr allegr”.


Ricordo ancora quando le mamme, talvolta, portavano i figli a scuola indossando le pantofole e il pigiama “da sotto la gonna”, tanto la scuola era “davanti alle loro case”. Non stiamo parlando degli anni ‘50, era la fine degli anni ‘90.


A Natale per dimostrarmi l’affetto e la stima che provavano mi regalavano le cartellate e le cassette delle arance. In altri periodi quelle dell’uva, delle ciliegie… insomma i prodotti della nostra terra: la Puglia.


Da maestra in un piccolo paesino cresceva in me la voglia di confrontarmi con tante altre maestre, di condividere parte delle lezioni che creavo per i miei alunni. Così l’idea di realizzare un sito.


Una casetta virtuale dove conservare tutto quello che facevo. Quello che non riuscivo a trovare sui testi, nelle guide, nel web, nasceva dalla mia fantasia.


All’inizio mi seguivano in pochi, ma oggi, sono passati più di 12 anni, il sito Maestra Mary (ah, questo è il suo nome) è cresciuto così tanto che ogni mese ricevo quasi un milione di visite.


Il canale si è trasformato in un punto di riferimento per insegnanti, famiglie e alunni. Oggi le schede, i lavoretti, le decorazioni di Maestra Mary sono utilizzati in tante scuole d’Italia. È bello vedere che i miei lavori vengono usati anche in altre scuole del mondo per l’insegnamento della lingua italiana.


Nel frattempo ho cominciato a collaborare con diverse case editrici e ho scritto dei libri con Mondadori.


Anche se molti mi considerano una “influencer”, parola che non mi piace molto, io continuo per la mia strada. Sono innamorata del mio lavoro e soprattutto dei miei bambini: invento per loro nuovi percorsi e li spingo controvento affinché le loro idee siano il soffio più bello di questo nostro Paese.


Meh… Inchiostro di Puglia
un caro saluto a tutti dalla Maestra Mary!