561 Letture

Il Maestro del Carro


Caro Inchiostro di Puglia…
Mi chiamo Michela Paparella, nipote di Michele Paparella (che ora non c’è più) nato e vissuto a Terlizzi, provincia di Bari.


Mio Nonno era per tutti il “Maestro del Carro”: perché la mia famiglia costruisce il Carro Trionfale di Terlizzi per la Festa Maggiore fin da fine ‘800.


Nello specifico mio nonno Michele lo ha costruito dal 1938 al 1956 (anno in cui si è trasferito per lavoro a Genova: lasciando il compito a suo fratello) e poi nuovamente dal 1976 al 1988 l’ anno in cui è venuto a mancare. Lavorando tutte le estati al Carro in costruzione.


Nel frattempo, molti anni prima, uno dei suoi tanti fratelli – Felice Paparella – è emigrato a New York, in cerca di lavoro: e anche lì, con i suoi figi, ha esportato la tradizione del Carro, seppur in miniatura, in Carmine Street.


Mio Nonno Michele non riuscì mai ad andare a trovare suo fratello in America. Rimase sempre un suo sogno mai realizzato.


Così mio Papà Raffaele, nato a Terlizzi ma da 63 anni a Genova, adesso che ha 81 anni ha deciso di realizzarla lui questa impresa.


Alla sua tenera età, ha messo in pratica il sogno di suo padre e pure suo: da solo, senza averlo mai fatto prima, ha preso un volo da Malpensa. Senza sapere manco una parola in inglese ha preso una coincidenza per Orlando all’aeroporto internazionale JKF (è proprio vero che i pugliesi hanno una marcia in più!) ed ha raggiunto Ralph Paparella detto Ray, il nipote del fratello di mio Nonno.


Fino all’anno scorso nessuno dei due sapeva dell’esistenza dell’altro, ma i social network e il sito della Festa del Carro di Terlizzi li hanno messi in contatto.


Vedere la felicità di mio Papà e del mitico cugino americano Ray ci fa capire che: la Puglia è davvero uno stato d’animo! Che i legami resistono alle generazioni, al tempo e alle distanze. E che volere è potere (eravamo tutti un po’ preoccupati per il viaggio, le difficoltà linguistiche, l’età… e invece…)