2.040 Letture

Francesca Cavallo – Da Lizzano a 4 milioni di copie nel mondo.


17 DICEMBRE 2019


Chi ci segue lo sa. Su questa pagina raccontiamo storie. Così abbiamo chiesto a Francesca Cavallo di raccontarci la sua.


Francesca che è partita da Lizzano (TA) per diventare una scrittrice di fama internazionale. Il suo libro “Storie della Buonanotte per bambine ribelli” ha venduto più di 4 Milioni di copie in tutto il mondo. In questi giorni in libreria con “Elfi al quinto piano”, Feltrinelli Editore.



Caro Inchiostro di Puglia,
È il 16 Dicembre e io dovrei scrivere una lettera a Babbo Natale e invece scrivo a te.


Tra qualche giorno tornerò a casa per le vacanze di Natale, come ho quasi sempre fatto da quando, a 18 anni, ho lasciato la Puglia per andare prima a Milano all’università, poi a fare l’erasmus a Glasgow, e poi a fondare un’azienda in California.


Tornerò, come ho sempre fatto, per passare il Natale con la mia grande, chiassosa, allegra famiglia pugliese. La sera della vigilia di Natale saremo in sessanta, e forse i miei cuginetti metteranno in scena un brano dal mio ultimo libro, una fiaba di Natale (appunto) che si intitola “Elfi al quinto piano”.


Sai. Ci sono così tanti pezzi della Puglia che vivono nei libri che scrivo. “Elfi al quinto piano” è il decimo, ma quasi nessuno si era accorto che scrivessi finché non ho pubblicato “Storie della buonanotte per bambine ribelli” che ho scritto insieme a Elena Favilli, e che è diventato un successo mondiale da 4 milioni di copie e con traduzioni in 48 lingue.


Con questo 2019 si chiude una decade importante, nel corso della quale ho lavorato con enorme passione e slancio per trovare il modo di guadagnarmi da vivere facendo qualcosa che mi appassionasse, che mi facesse sentire utile, qualcosa che mi facesse sentire profondamente connessa alle persone intorno a me.


La decade si è aperta in Puglia, con la vittoria del bando Principi Attivi nel 2010, e la realizzazione del mio primo grosso progetto: il festival di immaginazione sostenibile “Sferracavalli” nel 2011. Quello è stato il primo grosso banco di prova di quell’incrocio tra arte e imprenditoria che avrebbe definito una parte così significativa della mia carriera.


Sono così grata alla mia Puglia per avermi fornito quell’occasione di sperimentare, di sbagliare, di imparare… senza quella possibilità non sarei quella che sono.


Nel 2012, mi sono trasferita a San Francisco per cercare finanziamenti per “Timbuktu Magazine”, la rivista su iPad per bambini che avevo lanciato da Milano. Ho trovato là i primi investitori di Timbuktu, e quello che era un progetto creativo sviluppato la sera e nei weekend, si è trasformato in un’azienda.


Il progetto iniziale era di creare app per bambini, ma quel progetto non funzionò mai abbastanza da tenere in piedi l’azienda. Per cui, nel 2014, Timbuktu smise di fare le app e io e la mia socia ci spostammo a Los Angeles, alla ricerca di un’idea che potesse far finalmente decollare la nostra startup.


Quell’idea venne nella forma di un titolo:
“Good Night Stories for Rebel Girls”.


Lanciammo il libro con una campagna di crowdfunding, chiedendo alle persone di pre-acquistare il libro per raccogliere i fondi necessari per realizzarlo. Il nostro obiettivo era di raccogliere $40,000 per stampare le prime mille copie. In realtà, con quella prima campagna, di dollari ne raccogliemmo quasi 700,000!


“Good Night Stories for Rebel Girls” è diventato un successo mondiale, ma quello spirito da pioniera che mi ha portato in America dalla Puglia non mi ha abbandonato.


Questa decade incredibile, fatta di incredibili avventure, tante difficoltà ed enormi soddisfazioni, si è chiusa in modo ordinato, forse come doveva.


A Novembre del 2019, infatti, con qualche settimana di anticipo sulla nuova decade (d’altra parte sono “nanzi pi nanzi” come mia madre da sempre) ho pubblicato con Feltrinelli il mio primo libro da solista e il primo atto della mia nuova avventura imprenditoriale, quella che spero definisca i prossimi dieci anni della mia carriera.


Il nuovo libro si chiama “Elfi al quinto piano” e ci ho messo dentro tutta la magia dei miei natali pugliesi, tutto il calore della famiglia nella quale ho avuto la fortuna di nascere e tutta la speranza e il coraggio che auguro a ciascuno di voi nell’iniziare questo nuovo decennio. Spero che questa fiaba magica vi faccia compagnia nelle serate davanti al camino, che vi aiuti a essere più accoglienti, e che ci faccia sentire tutti più accolti.


E questa è la mia storia…
Buon Natale, Inchiostro di Puglia! Mi fai sempre tanta compagnia quando sono a Los Angeles!


Francesca Cavallo


Note: Link Amazon (Affiliate)

Elfi al quinto piano: https://amzn.to/2RpHaD5

Storie della buonanotte per bambine ribelli: https://amzn.to/2ttHWXL


Chi ci segue lo sa. Su questa pagina raccontiamo storie. Così abbiamo chiesto a Francesca Cavallo di raccontarci la sua….

Pubblicato da Inchiostro di Puglia su Martedì 17 dicembre 2019