318 Letture

Alessandro e Donato – Da Specchia (Le) verso la quotazione in Borsa con Youcanprint


Qualche giorno fa siamo stati al Salone del Libro di Torino per presentare “Quanda Moss Edizioni”, il nostro Marchio Editoriale nuovo di zecca.


Vabbè, fatto sta che girando fra i mille mila stand per caso ci siamo imbattuti in Alessandro e Donato.


La loro storia ci ha lasciato veramente senza parole. Tanto che gli abbiamo detto “Mo la dobbiamo raccontare!”.



Caro Inchiostro di Puglia,
siamo Alessandro e Donato e vogliamo raccontarti la nostra storia.


Siamo di Specchia, un piccolo paese della provincia di Lecce, dove in una stanza con solo 2 scrivanie e la stufa della nonna nel 2019 abbiamo creato la nostra impresa: Youcanprint.


E da allora non ci siamo più fermati. Abbiamo fatto tanta strada fino a diventare la prima piattaforma di selfpublishing italiana. Permettendo ad oltre 19.000 autori italiani di auto-pubblicare più di 50.000 libri.


Sì è così. E ormai ci siamo abituati alla classica affermazione degli Autori che ci scoprono: “Ah, pensavo foste di Milano!”


Ma quale Milano! Siamo qui. A Sud. Molto a Sud. La geografia non conta. Rispondiamo sempre.


La nostra è una storia di amicizia e ostinazione, di sacrifici e di ribellione.


Tutto è iniziato negli anni del liceo. Abbiamo sempre condiviso l’amore per i libri e il nostro primo esperimento editoriale è stato un giornalino di paese “Giù dal Palco” che scrivevamo, impaginavamo, stampavamo e distribuivamo da soli, i nostri genitori ci credevamo dei pazzi.


Poi la partenza per l’università, io a Bologna e Donato a Roma.


Dopo la laurea Donato ha iniziato a lavorare in una casa editrice a Roma e io invece sono tornato giù a casa per lavorare in un’azienda di logistica.


Avevamo dei lavori da dipendenti, il famoso “posto fisso”, ma non era quello che volevamo fare. Sentivamo il bisogno di costruire qualcosa di nostro che avesse a che fare con il mondo dei libri.


Così prendemmo la decisione, contro il consiglio di tutti (genitori in primis), di licenziarci. Di fare questo salto nel vuoto, lasciandoci tutto alla spalle.


Bene, nel 2009, con i soldi ricevuti come regalo di laurea, fondammo Youcanprint a Tricase (Le).


Youcanprint.it è una piattaforma di self publishing, ovvero un luogo dove chiunque può avere la possibilità e la libertà di pubblicare un libro senza passare da una casa editrice. Il self-publishing non esisteva prima in Italia e ce l’abbiamo portato noi, nel 2009.


A ripensarci, dopo tanti anni, eravamo proprio incoscienti.


Compravamo i fogli di carta di grandi dimensioni dalle tipografie e li tagliavamo per risparmiare. Passavamo la notte in ufficio a stampare i libri con una stampante Xerox che non era nata per quello e infatti dovevamo fermarla ogni ora per aprirla e farla raffreddare e poi la mattina dopo con gli interni e le copertine dei libri andavamo a Maglie in una legatoria per farli rilegare.


E tutto questo per ogni autore, per ogni libro, per anni.


Sono stati anni bellissimi ma anche durissimi. Lavoravamo 16-18 ore al giorno senza uno stipendio e con enormi rischi e facevamo tutto da soli. La mattina assistenza ai clienti e marketing per trovarne dei nuovi, poi la contabilità e la grafica dei libri e infine passavamo le serate e le notti a stampare i libri.


Un libro alla volta abbiamo costruito quello che oggi è Youcanprint. Una delle più importanti realtà innovative dell’editoria Italiana.


Adesso abbiamo i nostri uffici a Lecce, in cui ci lavorano 28 dipendenti, e siamo orgogliosi del fatto che in questi anni abbiamo distribuito ai nostri autori più di 2 Milioni di Euro di royalties.


La Puglia è un posto meraviglioso, ma è anche un luogo di migrazione in cui è difficile restare e costruire qualcosa.


Abbiamo visto tutti i nostri amici andare via in cerca di fortuna al nord o all’estero. Noi abbiamo scelto di restare in questo luogo che se da un lato toglie o limita dall’altro è in grado di restituire molto a chi ha il coraggio di osare.


Beh caro inchiostro. Sono passati 13 anni ma abbiamo la stessa passione e la stessa amicizia dei primi giorni e non abbiamo intenzione di fermarci.


I progetti per il futuro adesso sono molto ambiziosi e ci piace pensare a lungo termine: puntiamo a diventare uno dei principali player di selfpublishing al mondo. E abbiamo avviato il percorso che ci condurrà alla quotazione in borsa…


Un saluto a tutti
Alessandro e Donato.