1.232 Letture

A Francavilla Fontana “Faci friddu” – Soavegel, i pionieri del surgelato.

Soavegel un’eccellenza pugliese che vende in tutto il mondo


Cos’è la pugliesità? Cosa distingue noi pugliesi da tutti gli altri? Fra le mille risposte possibili, ce ne vengono in mente tre: l’amore per il cibo, il legame con la nostra terra e la voglia di fare le cose come si deve.


Il cibo? E che te lo dico a fare… Ci piace mangiare tutti insieme, in allegria e senza fretta: per noi, i piaceri della tavola non sono solo quelli della gola ma anche quelli della compagnia.


Il legame con la terra? Be’, qui è una questione di cuore, di sentimenti… La Puglia è uno stato d’animo, no? La nostalgia del pugliese fuorisede fa impallidire anche la proverbiale saudade brasiliana, mentre i pugliesi “in patria” qualche volta, parlando fra di loro, possono anche essere critici, ma se un forestiero si azzarda a dire mezza cosa contro la Puglia… se ne deve scappare!


Infine la voglia di fare le cose come si deve. Aggarbate. Perché va bene il sole e il mare, va bene il saperci godere la vita, ma quando ci mettiamo a lavorare per qualcosa in cui crediamo, non siamo secondi a nessuno.


C’è un’azienda pugliese che rappresenta bene tutti questi elementi. Si chiama Soavegel, e si trova a Francavilla Fontana, in provincia di Brindisi. La sua storia, che si lega alla famiglia Bianco, inizia ai primi del Novecento con un mulino. Dal mulino si passò ai pastifici e al commercio di prodotti ortofrutticoli e poi, negli anni 70, con scelta allora pionieristica, ai surgelati. Oggi, quasi quattro generazioni dopo, i Bianco gestiscono una serie di aziende agroalimentari, con centinaia di dipendenti, e Soavegel è riuscita a ritagliarsi una nicchia importante nel settore dei surgelati. Questa affascinante storia è raccontata in un murales lungo diverse centinaia di metri che ricopre interamente il muro di cinta dello stabilimento di Francavilla.  


In controtendenza con il mercato, che è stagnante, Soavegel mostra numeri positivi, grazie alla continua attività di ricerca sui gusti dei consumatori e all’intuizione di dedicarsi ai prodotti per aperitivi, buffet ed happy hour. Lo scopo di Soavegel è recuperare i sapori della nostra tradizione e riproporli in chiave moderna, in linea con le esigenze di oggi.


Oltre a proporre le classiche ricette italiane, Soavegel ha un occhio di riguardo per le specialità pugliesi. Fra i suoi prodotti troneggiano panzerotti di varie dimensioni e vari tipi: i panzerottini – il formato più piccolo – oltre che nella classica versione pomodoro e mozzarella, sono disponibili anche con cime di rape e mozzarella o “Salentini”, con cipolla bianca, capperi al sale e olive nere. E poi bombette, cozze panate, rustici, fin ad arrivare all’ultima novità, le scamorzine, che vengono presentate per la prima volta dal 6 al 9 maggio nella grande fiera milanese Tutto Food.


E a proposito di Tutto Food, sapete com’è fatto lo stand di Soavegel in questo grande evento internazionale? Riproduce in tutto e per tutto un antico borgo della Puglia in festa: chianche a terra, sedie impagliate, luminarie, un bel trerrote e persino una fontanella dell’Acquedotto Pugliese. Soavegel è così: orgogliosamente pugliese ma felice di essere cittadina del mondo, esportando i nostri sapori e il nostro modo di essere in ogni parte del Pianeta. 


Articolo Pubbliredazionale